I CAMPI ARDENTI

Un viaggio indietro nel tempo, nel cuore di una terra vulcanica e misteriosa, in un'area ricca di miti e leggende; un territorio scelto prima dai Greci e poi dai Romani per fondarvi le proprie colonie, sfruttando la fertilità del suolo e la posizione strategica per i commerci con tutto il Mediterraneo.

 

SCAVI DI CUMA

Cuma

Fondata nell’VIII a.C., Cuma fu la colonia greca più antica d’Occidente. A rendere unico il sito archeologico è la presenza del cosiddetto Antro della Sibilla, luogo oscuro in cui l’oracolo vaticinava le sue profezie. Visiteremo la parte alta del parco comprendente l’acropoli con il tempio di Apollo e quello di Giove, l’Antro della Sibilla e la terrazza panoramica da cui si gode di una splendida vista sul golfo.

 

POZZUOLI E IL RIONE TERRA

anfiteatro pozzuoli2

Inizieremo il tour dall'area archeologica del Rione Terra, per visitare l'area commerciale dell'antico porto romano di Puteoli, camminando sull'antico decumano ai cui lati si aprono panetterie, ristoranti e lavanderie. Proseguiremo verso il Duomo, costruito sulle rovine dell’antico Capitolium, per poi concludere l'itinerario presso l'imponente anfiteatro flavio, di cui visiteremo l'arena e i sotterranei ancora oggi perfettamente conservati.

 

MUSEO ARCHEOLOGICO E TERME DI BAIA

terme di baia

Il percorso ha inizio nel Museo Archeologico dei Campi Flegrei, ospitato in una fortezza aragonese, al cui interno sono custoditi i reperti più significativi per la ricostruzione della storia degli abitati di Cuma, Pozzuoli e Baia, tra cui ricchi corredi tombali e sculture in marmo destinate ad abbellire le ville della zona. Proseguiremo con la visita al Parco Archeologico delle Terme di Baia, per visitare i resti di impianti termali pubblici e privati, che fecero di Baia la località termale preferita dai patrizi romani.

Durata dei tour: 2 ore e trenta.

Costo dei tour: scrivere a info@svelaria.com. Biglietti d'ingresso non inclusi nel preventivo.